STATEMENT OF COMPLIANCE E DICHIARAZIONE DEI DATI RELATIVI AI “PEOPLE WITH SIGNIFICANT CONTROL” (PSC)

Sino al 30 giugno 2016 in Gran Bretagna la legge consentiva di schermare i reali beneficiari e soci di una LTD company attraverso  il ricorso a Nominee Shareholders (intestatari fiduciari di azioni societarie). L’effetto era quello di non far apparire il nome del beneficiario effettivo (ovvero il reale proprietario delle azioni) in un registro pubblico.

 

Il Director o il Secretary della Nominee Company aveva l’obbligo di identificare e tenere aggiornate le informazioni dei beneficiari effettivi e delle azioni, effettuando anche una adeguata verifica (due diligence) ai sensi della normativa antiriciclaggio (Terrorism Act 2000, Anti-terrorism, Crime and Security Act 2001, Proceeds of Crime Act 2002, Serious Organised Crime and Police Act 2005 e  Money Laundering Regulations 2007). In pratica, la Nominee Company non aveva l’obbligo di comunicare i dati dei reali beneficiari a nessuna autorità, se non dietro specifica richiesta motivata da indagine di carattere penale o fiscale.

 

Cosa è cambiato in concreto a far data dal 30 giugno 2016? L’entrata in vigore dello Statement of Compliance comporta il dover dichiarare i dati relativi ai “People with Significant Control” (PSC). Questi sono soggetti  che alternativamente:

  • detengono direttamente o indirettamente più del 25% delle azioni della società;
  • detengono direttamente o indirettamente più del 25% dei diritti di voto;
  • detengono direttamente o indirettamente il diritto di nominare o rimuovere la maggioranza degli amministratori;
  • detengono il diritto di esercitare, o di fatto esercitano, un’influenza dominante;
  • detengono il diritto di esercitare, o di fatto esercitano, un’influenza dominante nei confronti delle attività di un Trust o di una società che non abbia personalità giuridica, la quale però soddisferebbe di per sé una delle quattro condizioni se fosse una persona fisica.

 

Tutte le persone giuridiche – incluse quindi le Private Limited Company (LTD) e le Limited Liability Partnership (LLP) –  sono ora obbligate a tenere il registro PSC nel quale riportare i seguenti dati di questi soggetti:

  1. Nome e Cognome
  2. Data di nascita
  3. Nazionalità
  4. Luogo nel quale il soggetto è domiciliato e vive abitualmente
  5. Domicilio eletto per i rapporti con la società
  6. Indirizzo ove il soggetto risiede abitualmente
  7. La data nella quale il soggetto è stato inserito nel registro PSC
  8. La condizione per la quale il socio è stato registrato nel registro PSC.

Il governo britannico auspica che l’introduzione del registro PSC e le altre misure sulla trasparenza delle società ed enti contenute nel Small Business, Enterprise and Employment Act 2015 possano essere di ausilio nella lotta all’evasione fiscale, al riciclaggio ed al finanziamento del terrorismo.  Anche l’Unione Europea ha legiferato misure simili con il Fourth Money Laundering Directive entrata in vigore il 25 giugno 2015 e che deve essere recepita dai Paesi membri entro il 26 giugno 2017.

 

Operativamente il Director o il Secretary della Nominee Company devono identificare, trasmettere e monitorare i dati dei PSC, i quali poi andranno inseriti nella dichiarazione annuale (Statement of Compliance) trasmessa a Companies House. I dati trasmessi a Companies House e contenuti nello Statement of Compliance saranno pubblici, con esclusione dell’indirizzo di residenza del socio.

 

September, 2016

 

Author: EMILIO MENEGHELLA

 

https://it.linkedin.com/in/emilio-meneghella-53b6348

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+