HONG KONG

HONG KONG

 Sistema giuridico            
Dal 1° luglio del 1997 (giorno in cui e’ stata restituita dalla Gran Bretagna alla Cina), Hong Kong è diventata una Regione ad Amministrazione Speciale posta sotto l’autorità del governo cinese (in base agli accordi, questo sistema giuridico di Hong Kong rimarrà invariato fino al 2047).
 

Valuta
La moneta corrente è il Dollaro di Hong Kong (HK$); Hong Kong è uno dei pochi Stati al mondo la cui moneta viene emessa da due delle maggiori banche quotate in Borsa, la Hong Kong & Shanghai Banking Corporation e la Standard Chartered Bank.
Costituzione e registrazione di società
Una società privata può essere costituita mediante la registrazione dell’atto costitutivo e dello statuto sociale.
Il Registro fornisce un certificato di registrazione, attestante la personalità giuridica della società.
Ad Hong Kong gli azionisti e gli amministratori di una società possono anche non essere cittadini o residenti a Hong Kong e possono anche essere persone giuridiche. Tuttavia, il segretario della società deve essere residente o, nel caso di una società, deve avere una sede legale ad Hong Kong.

La registrazione di una società presso il Company Registry di Hong Kong avviene in tempi relativamente rapidi (circa sette giorni). La nuova società può essere attivata anche ripristinando una società già registrata, ma dormiente (shelf company): questa procedura può essere completata nel giro di pochi giorni.
 

Sistema fiscale
Ad Hong Kong, l’attività imprenditoriale è incoraggiata da una fiscalità estremamente contenuta. Agli utili aziendali si applica u’aliquota fiscale bassa (16.5%).

Inoltre, solo le fonti di redditi riconducibili ad un’attività effettivamente svolta nel territorio di Hong Kong sono soggette a tassazione: in altri termini, se un reddito proviene da transazioni concluse fuori dal territorio di Hong Kong, il relativo utile è esente da imposte (Inland Revenue Department è in grado di fornire un parere preventivo alle imprese circa la possibilità di classificare come off-shore una determinata fonte di reddito).

Altri vantaggi fiscali riguardano l’assenza di IVA, di imposte sui capital gains e sui dividendi, nonché sugli interessi maturati sui depositi che le società mantengono presso conti bancari sulla piazza di Hong Kong.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+